Contributo a fondo perduto fino all’80% per la riqualificazione e valorizzazione dell’impiantistica sportiva di proprietà pubblica.

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

Il bando prevede l’assegnazione di contributi regionali a favore Comuni in forma singola o associata, per interventi cantierabili di riqualificazione, nonchè acquisto di attrezzature sportive riguardanti impianti sportivi esistenti di proprietà pubblica sul territorio lombardo.

Soggetti beneficiari
Possono presentare domanda per accedere al finanziamento i Comuni lombardi con popolazione residente inferiore a 100.000 abitanti nonché le Unioni di Comuni che esercitano, per conto dei Comuni in qualità di proprietari di impianti sportivi di uso pubblico presenti sul territorio lombardo ed inseriti nell’Anagrafe regionale degli impianti sportivi

Tipologie di spese ammissibili
Sono considerate ammissibili a contributo regionale le spese relative alle seguenti voci di costo:

– lavori, opere civili ed impiantistiche;

– spese tecniche per la realizzazione dell’intervento (progettazione, indagini, studi e analisi, relazioni tecniche e specialistiche, rilievi, direzione lavori, collaudi, consulenze professionali, fino ad un contributo massimo del 10% delle spese ammissibili complessive, purché le stesse siano strettamente legate all’operazione e siano necessarie per la sua preparazione o esecuzione;

– spese per l’acquisto di arredi ed attrezzature sportive, anche per persone con disabilità, purché di stretta pertinenza dell’impianto sportivo;

– spese relative ad opere di non specifica destinazione sportiva, purché necessarie alle concrete esigenze ed alla funzionalità complessiva degli impianti sportivi;

– imposta sul valore aggiunto (IVA), nonché ogni altro tributo o onere fiscale, previdenziale o assicurativo attinente alla realizzazione dell’intervento, esclusivamente nei casi in cui sia realmente e definitivamente sostenuta dai Soggetti beneficiari e non sia in alcun modo recuperabile dagli stessi, tenendo conto della disciplina fiscale cui i Beneficiari sono assoggettati;

Dette spese sono ammissibili, purché:

– sostenute dal Soggetto beneficiario successivamente alla data di presentazione della domanda;

– computate al lordo dell’IVA, salvo i casi in cui la stessa possa essere recuperata, rimborsata o compensata, da parte del beneficiario. Tali casi devono essere obbligatoriamente segnalati dal richiedente al momento della domanda di contributo. Non saranno ammesse le spese relative all’acquisto di immobili da destinare ad attività sportive, o acquisto dell’area per la realizzazione degli interventi previsti dal progetto oggetto della domanda

Entità e forma dell’agevolazione
Contributo a fondo perduto fino all’80% delle spese ammissibili.

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: